Roma foto e immagini e storia : il Colosseo ,la fontana di Trevi , la cupola del Pantheon , Piazza del Popolo





storia del Colosseo

Il Colosseo , costruito dall'imperatore Vespasiano nel 72 circa , e' paragonabile agli odierni stadi ,e poteva ospitare circa 70000 persone .
immagini di roma : il colosseo

Ha una altezza di 57 metri ,e una circonferenza di 527. Il colosseo e' stato incluso nelle 7 nuove meraviglie del mondo , secondo un sondaggio promosso da un cineasta svizzero-canadese , al quale hanno partecipato circa 100milioni di persone. " Finche' esistera' il Colosseo, esistera' Roma; quando cadra' il Colosseo, cadra' anche Roma; ma quando cadra' Roma, anche il Mondo cadra "

L'anfiteatro Flavio ,comunemente conosciuto come Colosseo, e' il piu' grande ed imponente edificio dell'impero romano, ed e' anche il piu' famoso monumento romano . Fu costruito per volere dell'imperatore Vespasiano, ed inaugurato nell'ottanta avanti Cristo da suo figlio Tito.
roma immagini : colosseo

La cerimonia di inaugurazione fu opulenta ,duro' cento giorni e furono impiegati migliaia di animali (cinquemila secondo lo storico Seutonio). Per la cerimonia di inaugurazione l'arena fu riempita di acqua, per uno dei piu' fantastici eventi tenuti nella storia romana: la naumachia ,reali battaglie navali che riproducevano grandi battaglie del passato.

Il colosseo e' una delle piu' maestose delle antiche strutture del mondo: proviamo ad immaginarlo completamente bianco come quando e' stato costruito, completamente ricoperto di splendide lastre di travertino, nella sua forma ellitica, concepita per contenere il massimo numero di spettatori possibile. Composto di quattro piani, i primi tre avevano otto archi ciascuno; gli archi del secondo e del terzo piano erano addobbati con enormi statue.

Quello che vediamo ai giorni nostri e' solo lo scheletro di quella che e' stata la piu' grande arena del mondo antico. La maggioranza dei mattoni che componevano la cinta esteriore sono mancanti. Nel medio evo, quando il colosseo non era piu' usato, fu trasformato in un enorme cava di marmo, fatta saccheggiare dai papi per costruire il palazzo Bernini , Piazza Venezia ed anche al Basilica di San Pietro. I buchi ancora visibili in molte colonne sono proprio i buchi fatti per estrarre il piombo e il ferro usati dai romani per i chiodi dentro i blocchi di marmo.

L'anfiteatro poteva tenere fine a settantamila spettatori. Le file di posti erano inclinate in modo tale da permettere alla gente di ottenere una visuale perfetta da qualsiasi posto dell'arena. L'ingresso era gratuito per tuttii cittadini romani, e di posto erano assegnati in base alla condizione sociale: i posti in alto erano per la gente comune, per le classi meno abbienti della societa', e man mano che ci si avvicinava all'arena, i posti venivano assegnati alle classi piu' importanti. Dopo il sesto secolo, con il declino dell'impero, il Colosseo cadde in disuso ,e le sue mura ospitarono confraternite, ospedali, eremiti e cimiteri. Dal medio evo in avanti il Colosseo e' stata una delle meraviglie di Roma e del mondo ,attraendo orde di visitatori. Minacciato di demolizione dal papa Sisto V ,fu dichiarato un sacro monumento dedicato alla passione di Cristo da Benedetto quattordicesimo, come simbolo della sofferenza di tutti i martiri cristiani. Da questo momento in poi fu protetto da ulteriori distruzioni e rovine,ed anzi i papi successivi lo hanno restaurato e consolidato.
Dickens durante il suo viaggio in italia visito il Colosseo, e scrisse di "vedere il fantasma della vecchia Roma aleggiare sui luoghi dove cammino' la sua gente".






La storia della Fontana di Trevi

la Fontana di Trevi e' larga quasi ventisei metri ed alta quasi venti metri, e' la piu' grande fontana barocca di Roma e si trova nel rione Trevi. Uno dei simboli di Roma : costruita nel 700 ad opera dell'architetto Nicolo' Salvi , la Fontana di Trevi e' forse la piu' celebre fontana al mondo .

immagine della fontana di trevi a roma


E' costantemente circondata da centinaia di turisti ,tanto che per goderne la vista in solitudine bisogna recarvisi in piena notte , dei periodi dell'anno meno affollati. Il palazzo alle spalle della fontana e' quello dei Duchi di Poli .

immagine della fontana di trevi a roma

E' usanza dei turisti lanciare una monetina nella fontana se si vuole garantito un ritorno a Roma . Si stima che ogni giorno vengano lanciati nella fontana circa tremila euro, che vengono raccolti durante la notte e servono a sovvenzionare i poveri. Secondo un sondaggio di TripAdvisor, una community di appassionati di viaggio, sarebbe il luogo piu' romantico in Italia dove dirsi Ti amo.

Nell' aprile del 1959 , Marcello Mastroianni e Anita Ekberg , immersi nell'acqua della Fontana di Trevi ,sotto la direzione di Federico Fellini , danno vita ad una delle scene piu' memorabili della storia del cinema italiano e non. Il film fu censurato in spagna ( da Franco ) . In italia ,il giovane Giulio Andreotti provo' ,senza successo , a censurare' il film .

La fontana cosi' come la conosciamo oggi e' un ampliamento voluto da papa Urbano ottavo ,che commissiono' al Bernini la costruzione e la progettazione.
Quando il papa mori' il progetto venne accantonato. L'intenzione era quella di ricostruire la fontana nell'altro lato della piazza , in modo che il papa avrebbe potuto godere della sua vista. immagini di roma : la fontana di trevi

Il progetto del Bernini fu accantonato in favore del progetto di Salvi (che venne denunciato dal nuovo papa) , che comunque sviluppo' il progetto originale di Bernini e del papa defunto, che era quello di narrare la storia dell'acqua vergine: il genero dell'imperatore augusto,agrippa,porto' l'acqua corrente fino al Pantheon ed alle relative terme ,grazie alla costruzione dell'acquedotto Vergine. Il nome Vergine fu dato dallo stesso Agrippa in onore di una fanciulla (virgo in latino) che diceva ai soldati che ne andavano in cerca l'ubicazione delle sorgenti. Durante l'era barocca la competizione per la relizzazione di questa importante commissione fu furiosa, come del resto per tutte le altre opere di uncerto rilievo come edifici e scalinate. Nel 1730 papa Clemente settimo organizzo' una gara ,in cui Nicola Salvi inizialmente perse il duello con Alessandro Galilei, ma a causa dell'ostracismo a Roma per il fatto che un fiorentino aveva vinto,fu Salvi ad avere la meglio. I lavori iniziarono nel 1732 e finirono trenta anni dopo, quando Piero Bracci depose il suo Nettuno nella nicchia centrale. Salvi mori' nel 1751, col suo lavoro non ancora terminato. Il lavoro fu portato a compimento da Giuseppe Pannini. Nel 1998 la fontana fu rinnovata, la pietre furono pulite e la fontana fornita di pompe per il ricircolo dell'acqua.


Fare il bagno nella fontana e' proibito, e facendolo si deve pagare una multa di qualche centinaio di euro.






il pantheon

Eretto nella zona del Campo Marzio, dove la leggenda vuole che Romolo ascese al cielo, il Pantheon e' un tempio eretto nel 27aC ,per volere del console Agrippa.
immagini di roma : la cupola del pantheon
Il tempio era dedicato ,cosi' come mostra l'etimologia del nome , a tutti gli dei che venivano adorati nelle varie zone dell'impero. Dopo novanta anni dalla sua costruzione, Adriano decise di restaurare il tempio. Per circa dieci anni il tempio fu profondamente rinnovato, e fu inquesti anni che la cupola in calcestruzzo piu' grande mai costruita ,vide la luce del cielo. L'imperatore Adriano volle tenere vivo il ricordo di chi aveva iniziato i lavori , e fece apporre la scritta, tuttora visibile
"M.Agrippa L:F: Cos Tertium Fecit" ñ
"Lo costrui' Marco Agrippa, figlio di Lucio, console per la terza volta".

Dopo anni di disuso il tempio venne ceduto al papa Bonifacio quarto,che lo consacra tempio cristiano, rinominandolo "Sancta Maria ad Martyres" . Fu la fortuna del pantheon, e forse solo grazie a questo fatto che il pantheon e' giunto fino ai nostri giorni in tutto il suo splendore, benche' sia stato vittima di saccheggi, uno dei quali a causato dall'imperatore costante secondo,che nel 663 dopo Cristo fece rimuovere le tegole in bronzo che rivestivano il pronao, per portarle a Costantinopoli. Le tegole non giunsero mai a destinazione, giacche' gli arabi le rubarono durante il trasporto in mare. Un'altro pesante saccheggio fu duvuto, circa mille anni dopo, al papa Urbano VIII Barberini ,che con il bronzo dei rivestimenti del portico fece costruire il Baldacchino del Bernini in San Pietro e dei cannoni per Castel Sant'Angelo, oltre ad altre ruberie per volere dello stesso papa, tanto che quegli anni venne coniato il detto popolare ' quello che non fecero i barbari lo fecero i barberini '.
Sempre in quegli anni il papa, nella sua clericalizzazione del tempio, fece costruire due campanili ,su prigetto del Bernini, che deturpavano il progetto originale,tanto che verso la fine del diciannovesimo secolo vennero eliminati.
I muri portanti in travertino sono larghi sei metri e mezzo. Rispetto agli abbellimenti iniziali,in epoca moderna sono stati aggiunti degli arredi tipici delle chiese, inoltre dentro il Pantheon si trovano le tombe di Baldassarre Peruzzi, Taddeo Zuccari , Raffaello e dei reali d'italia.

Con oltre 43 metri di diametro ,la cupola del pantheon e' la piu' grande mai costruita in muratura , ed e' l'unico edificio romano che ha resiistito indenne ai secoli . Secondo molti studiosi il Pantheon sarebbe una immagine del cosmo pitagorico , dove le leggi della geometria , della fisica , dell'astronomia e della musica si fondono . Al suo interno ,durante particolari giorni dell'anno come solstizi ed equinozi , la luce e' protagonista di misteriosi effetti scenici .







Piazza del Popolo

Piazza del Popolo e' una incomparabile opera urbanistica . Al centro della piazza e' posizionato il secondo piu' grande obelisco di Roma l'Obelisco Egizio di Ramses II , opera del 1200 a.C.
roma : foto di  piazza del popolo
Non visibile nella foto a lato la chiesa medievale (ma ristrutturata nel rinascimento ) di Santa Maria del Popolo ,con all' interno opere del Pinturicchio e del Caravaggio. La seconda navata di sinistra ospita la Cappella Chigi disegnata da Raffaello nel Rinascimento. roma : foto di  piazza del popolo
Piazza del popolo e' una piazza di forma ovale che si trova vicino a Piazza di Spagna. A catturare l'attenzione, non appena si giunge alla piazza, sono le due chiese gemelle : Santa Maria di Montesano e Santa Maria dei Miracoli, progettate da Carlo Rainaldi per volere del papa Alessandro settimo ,nel 1658, e realizzate in stile neoclassico. L'obelisco ,situato al centro della piazza, ricorda la conquista dell' Egitto di augusto ,dieci anni prima di Cristo. L'obelisco, che in origine si trovava al Circo Massimo, venne qui' portato su ordine del papa sisto quarto ,nel 1589. Porta del popolo e' stata costruita nel sedicesimo secolo da papa Pio Quartomedici. Questa porta assomiglia ad un arco trionfale,e fu progettata dall'architetto Nanni di Bigio. Porta del popolo e' stata l'ingresso di Roma da via Flaminia, la strada che ancora oggi conduce al mare adriatico, realizzata nel 220 avanti Cristo. Ai margini della piazza troviamo anche la meravigliosa chiesa di Santa Maria del Popolo, una chiesa rinascimentale costruita per volere di papa Sisto quarto nel 1472, entro la quale si celano tesori architettonici e artistici unici al mondo. Molte famiglie importanti hanno qui' la loro cappella: la cappella Chigi fu progettata da Raffaello, e su entrambi i lati dell'altare si trovano sculture di Lorenzetto e del Bernini. Nel diciannovesimo secolo Giuseppe Valadier trasformo' la facciata in stile neoclassico, integrandola con gli altri edifici della piazza.
Ancora, nella chiesa sono ospitati capolavori quali La Conversione di San Paolo del Caravaggio e la Conversione di San Pietro (sempre del caravaggio) , affreschi del Pinturicchio e l'assunzione di Annibale Carracci, oltre alle architretture di Raffaello , del Bramante e delle sculture di Andrea Bregno e del Bernini. Alla basilica e' annesso un convento agostiniano, che ebbe l'onore di ospitare Martin Lutero ,nel 1510.









luca@shakespeareinitaly.it   icq 171783515

A cura di Luca Airi