riassunto ,trama e frasi il mercante di venezia

Riassunto,analisi ,temi e citazioni della celebre
commedia di William Shakespeare ambientata a Venezia

 

introduzione e temi del mercante di venezia

I temi analizzati nell'opera sono lo scontro tra mondo ebreo e mondo cristiano , che sfocia nell'antisemitismo (nato col diffondersi del cristianesimo,in quanto gli ebrei erano accusati di aver ucciso Gesu), l'amore, l'amicizia e la giustizia, e di come quest'ultima, senza la mediazione della ragione umana, possa di per se essere brutale, se applicata alla lettera.

Molto interessante le lettura di Loredana Scaramella, regista che ha messo in scena la tragicommedia al Globe di Roma, che evidenzia la contrapposizine del mondo maschile e del mondo femminile :
il primo occupato a "costruire ed alimentare un impero finanziario" ,mentre il secondo "volto al desiderio ad inventare alternative di piacere al mondo del dovere" .



il mercante di venezia trama


Il mercante di Venezia e' unanimemente ritenuta une delle opere piu' attuali di Shakespeare . Difficile stabilire una collocazione tra commedia e tragedia : sebbene l'opera abbia un lieto fine, rimane la tragedia del mercante / usuraio Shylock, assunto ad archetipo dello straniero, del diverso per eccellenza e rimangono le contraddizioni di una legge sommaria che, pur col nobile fine della tutela di Antonio, si volge al favore dei veneziani a discapito di Shylock. Cosi' come Yago nell'Otello, Shylock ruba la scena a coui che il titolo presenta come personaggio principale (in questo caso Antonio, il mercante di Venezia).

La vicenda si svolge a Venezia ,tra il 1600 e il 1700, e narra le vicende di Bassanio, Amico di Antonio, che chiede un prestito a quest'ultimo per poter corteggiare Porzia. Sebbene non possieda la cifra richiesta da Bassanio, Antonio aspetta il rientro delle sue tre navi, cariche di beni, e si offre quindi come garante nei confronti dell'ebreo Shylock , che presta la somma a condizione che, nel caso non venga restituita entro tre mesi, venga prelevata una libbra di carne di Antonio, suo rivale e nemico.

Con le dovute garanzie del prestito di Antonio, Bassanio puo' partecipare alla scelta dello scrigno tra i tre di oro, argento e bronzo, che il padre defunto di Porzia ha sottosto ai corteggiatori, per metterli alla prova, al fine di stabilire quale dei sei corteggiatori avra' la mano di sua figlia . Bassanio sceglie lo scrigno giusto,che contiene la memorabile massima "tu che non scegli dall'apparenza hai sorte benigna e scegli bene poiche' ti è arrivata la fortuna, sii contento e non cercarne un'altra."v

Nel frattempo, tuttavia, le navi di Antonio sono date per disperse, e allo scadere del prestito, l'ebreo vuole la libbra di carne pattuita, nonostante gli vengano offerti 6000 ducati (il doppio della cifra prestata). Il rancore nei confronti del creditore ha la meglio rispetto al perdono ed allo stesso denaro, e Shylock non vuole sentire ragioni, rifiutando la cifra esposta. Con l'aiuto della sua cameriera (Nerissa) Porzia architetta un piano per venire a capo della questione e, travestendosi da avvocato, riesce a ribaltare le accuse ,che si riverseranno su Shylock per aver tramato al fine di uccidere un cittadino veneziano. Nel frattempo, si viene a sapere del rientro delle navi di Antonio.



frasi e citazioni dal mercante di venezia di shakespeare

Nel mercante di Venezia si trovano
molte delle citazioni piu' celebri
dell'intero repertorio shakespeariano:
di seguito alcune massime :

Antonio :
io considero il mondo per quello
che e' : un palcoscenico nel quale
ognuno deve recitare una parte,
e la mia e' una parte triste-
Chi è troppo sazio soffre come chi
muore di fame; non è fortuna da poco
quindi stare nel mezzo. Il superfluo
fa venire piu' presto i capelli
bianchi mentre avere solo il
necessario fa vivere piu' a lungo.

Se il fare fosse facile come il
sapere ciò che è bene fare le
cappelle sarebbero state chiese
e le catapecchie dei poveri
palazzi di principi.

"L'uomo che non ha alcuna musica
dentro di se è nato per il
tradimento,per gli inganni,
per le rapine."

Possiamo chiudere con il passato,
ma il passato non chiude con noi.

Shyloc:
´ Mi ha maltrattato, gioito delle
mie perdite, disprezzato i miei
guadagni, raffreddato i miei amici,
riscaldato i miei nemici, insozzato
il mio abito, disprezzato il mio
popolo e per quale motivo? Perchè
sono ebreo! Forse che un ebreo non
mangia come gli altri esseri umani?
Se lo pungete non prova dolore?
Non si ammala delle stesse malattie
dei gentili? E non si cura con le
stesse medicine?


quando da il suo
meglio e' poco peggio di un uomo ,
quando da il suo peggio e' poco
meglio di una bestia.




riassunto mercante di venezia

il mercante di venezia riassunto atto I

Antonio (il mercante di Venezia), stà attraversando un periodo di malessere psicologico , senza riuscire a capirne la causa. I suoi amici ,Salerio e Solanio, fanno il possibile per rallegrarlo, ed ipotizzano che la causa delle preoccupazioni di Antonio nelle tre navi che il mercante ha per i mari, con enormi ricchezze da condurre al sicuro. Anche Graziano , Lorenzo e Bassanio si recano a trovare Antonio, e quando vanno via commentano che Antonio ha qualcosa che non va,lasciando Bassanio da solo con Antonio. Bassanio si confida con Antonio, dicendogli che ultimamente è stato troppo prodigo nello spendere le sue fortune, avendo così contratto dei debiti, che spera di riuscire a pagare sposando la bella Porzia, una ricca ereditiera che vive a Belmont. Tuttavia,per poter corteggiare porzia degnamente,ha bisogno di denaro. Antonio, nonostante i suoi averi siano tutti sulle navi, decide di aiutare il suo amico Bassanio, giacchè è molto improbabile che tutte le sue navi, impegnate su rotte diverse, abbiano degli imprevisti.


Porzia ,la ricca ereditiera,parla dei suoi numerosi corteggiatori a Nerissa, soffermandosi sui difetti che ognuno dei quali ha, difetti che spesso sono tipici del luogo di provenienza di ogni corteggiatore. Le due parlano di Bassanio, un soldato che avevano incontrato parecchi anni prima, e che Porzia aveva notato per le sue straordinarie doti. Un servitore di Porzia annuncia l'arrivo del principe del Marocco. La terza scena si apre con una conversazione tra Bassanio e Shylock (un ebreo la cui attività è quella di prestare dei soldi in cambio di una cifra pattuita). Bassanio chiede tremila ducati all'ebreo,che accetta ma chiede che Antonio si faccia garante e si impegni a restituire il debito nel caso Bassanio non lo paghi. Antonio invita Shylock a pranzo ,in modo da poter concludere l'affare, ma Shylock rifiuta,affermando che mai avrebbe mangiato con un cristiano. Durante la trattativa Shylock si rivolge al pubblico e spiega che odia Antonio e che tra i due vi è della ruggine antica, inoltre Shylock è contrariato dal fatto che Bassanio presti dei soldi senza chiedere degli interessi. Ad ogni modo Shylock decide di concedere il prestito dietro il pagamento di una notevole somma di interessi, ed a niente valgono i tentativo di dissuaderlo. Alla fine Shylock dice che vuole aiutarli ed essere amico dei due,e che concederà il prestito senza interessi, chiedendo però come garanzia una libbra di carne di Antonio. Antonio pensa che si trati di uno scherzo,ed è felice di firmare il contratto e di constatare che Shylock si sia comportato come un buon cristiano.

il mercante di venezia riassunto atto II

Il principe del Marocco si incontra con Porzia per corteggiarla,ed il principe si presenta precisando che si augura che il colore della pelle non condizioni la scelta:

' Non vi spiaccia il color della mia pelle,
bruna livrea del mio torrido sole,
di cui sono un vicino e al cui raggio
posso dir quasi che sono cresciuto.
Ma portatemi qui
l'uomo più bello che sia nato al nord,
dove il fuoco di Febo a malapena
riesce a liquefare dei ghiaccioli,
e facciamoci insieme lui ed io,
un taglio nella carne,
a mostrar quale sangue è più vermiglio.
Tra il mio e il suo. Io ti dico, signora,
che questo mio sembiante
ha intimorito uomini valenti;
e ti posso giurare, sul mio amore,
ch'esso è piaciuto alle più avvenenti
e degne vergini del nostro clima.
Ed io non cambierei questo colore,
mia graziosa regina, a nessun prezzo,
salvo che per rapire il vostro amore. '

Porzia precisa che non ha la facoltà di sceliere egli stessa suo marito, in quanto il metodo per stabilire chi vincerà la sua corte è stato designato dal suo padre, e che comunque se dovesse lui vincere la corte il colore della pelle non avrà alcuna influenza. La lotteria che il padre di porzia ha indetto in punto di morte è spiegata nel primo atto da Nerissa: i pretendenti devono scegliere tra tre scrigni , e chi sceglie quello giusto avrà in moglie porzia:
'Vostro padre era uomo assai virtuoso,
ed i sant'uomini, in punto di morte,
sono sempre, si sa, bene ispirati;
onde l'idea di questa lotteria
e di questi tre bravi cofanetti
pieni ciascuno rispettivamente
d'oro, d'argento e piombo,
tra i quali chi scegliesse, a suo talento,
lo scrigno giusto, sceglierebbe voi,
a me sembra una buona ispirazione'

Marocco quindi si appresta a scegliere lo scrigno, ma prima vi è una condizione, deve giurare che se sceglierà lo scrigno sbagliato non farà più offerte d'amore ad alcuna donna nella sua vita. Marocco accetta, Porzia lo manda al tempio per effettuare il giuramente solenne,dicendogli di tornare dopo pranzo per la scelta. La scena si sposta su Lancilloto, il fedele servitore di Shylock, che monologa sul fatto che vorrebbe abbandonare il suo padrone, che lo costringe ad una vita di stenti, facendolo vestire di cenci e ridotto a poter contare le sue costole a causa del poco nutrimento. Il monologo si conclude con la volontà di andarsene,e subito Lancillotto parte. Durante il viaggio incontra suo padre che non vede da tampo tempo, e che non è in grado di riconoscerlo perchè con la vecchiaia sta diventando cieco. Il padre (detto il gobbo) dice di avere un regalo per Shylock, ma Lancillotto gli comunica che sta andando via da lui ed ha intenzione di chiedere ad un nobile (Bassanio) se lo accetta al suo servizio.

Bassanio entra in scena ed accetta il regalo e prende al suo servizio Lancillotto, che viene subito dotato di una divisa dignitosa. Graziano arriva, e dice a Bassanio che vuole unirsi a lui per il viaggio verso Belmont, dove Bassanio deve affrontare la prova dei tre forzieri, sperando di vincere Porzia come sua sposa. Graziano, tuttavia ,è di maniere poco fini ,e Bassanio accetta di essere accompagnato solo quando Graziano promette che porterà i suoi vestiti migliori e si comporterà in maniera conveniente. Jessica, la figlia di Shylock, incontra Lancillotto e gli dice che sentirà la sua mancanza. Dopo essere stata informata del fatto che Lancillotto andrà a lavorare per Bassanio, consegna una lettera da recapitare a Lorenzo,che quella notte è ospite da Bassanio.

Una volta sola, Jessica monologa sul suo vergognarsi di avere un simile padre, e rivela il suo desiderio di sposarsi con Lorenzo e farsi cristiana.
In una calle veneziana Graziano,mentre Lorenzo, Salanio e Salerio preparano una festa in maschera, arriva Lancillotto e consegna a lorenza la lettera prima ricevuta da Jessica. Lorenzo la legge e promette di mantenere la promessa. Lancillotto va a portare la buona notizia a Jessica,inoltre è incaricato ,da parte di Bassanio, di invitare shylock a cena. A graziano, Lorenzo è legato da una amicizia particolare, quindi gli rivela il contenuto della lettera, e l'intenzione di Jessica di scappare via dalla casa del padre, portando con se anche dei gioielli e oro. Poco dopo shylock accetta a malincuore l'invito degli odiati cristiani, e jessica è informata che lorenzo ha accettato il suo piano. Se non ci saranno ostacoli,padre e figlia non si vedranno più.
'Addio, mio padre; e se la mia fortuna
non incontrerà niente che la imbrigli,
avrò perduto un padre e tu una figlia.'

Durante la notte, Salerio e Graziano, in maschera, aspettano Lorenzo che stranamente è in ritardo. Lorenzo comunque arriva e chiama Jessica , che si affaccia alla finestra di Shylock vestita come un uomo. Getta fuori dalla finestra un cesto, pieno di buona parte dell'oro e dei gioielli di suo padre, quindi ruba ancora dei ducati (monete d'oro),e raggiunge il resto della compagnia. Tutti partono, tranne Bassanio,che inaspettatamente incontra Antonio. Antonio gli dice di andare alla nave diretta a Belmont,perchè il vento ha iniziato a soffiare nella giusta direzione,e la nave e pronta per partire. In belmont ,il principe del Marocco è condotto dentro una stanza contenente tre scrigni,d'oro ,d'argento e di piombo. Porzia lo invita a fare la sua scelta. Il principe legge l'iscrizione in ciascuno scrigno:
oro:chi mi sceglie,guadagnerà ciò che molti uomini desiderano.
Argento: chi mi sceglierà, guadagnerà quello che si merita.
Piombo: chi sceglierà me rischierà e darà tutto quello che ha.

Porzia dice al principe che lo scrigno corretto,ovvero quello che le permetterla di sposarla,contiene un quadretto in miniatura di lei. Il principe guarda per l'ultima volta le scritte e sceglie lo scrigno d'oro,entro un quale non trova il ritratto di porzia, bensì un teschio con un messaggio:
non è oro tutto ciò che splende,lo hai sentito dir sovente , più di un uomo la sua vita vende per vedermi di fuor solamente: nelle aure tombe il verme scende. Se eri saggio,come ardente, giovin corpo e vecchia mente ,tal risposta non avresti da apprendere: vano è a nozze quì pretendere.

il principe del marocco è in questo modo congedato,e Porzia è felice che il principe non abbia scelto lo scrigno giusto. In una calle di Venezia,intanto, Solario e Graziano parlano della partenza di Bassanio e Graziano per Belmonte, si viene così a scoprire che Shylock è tornato a casa ed ha già scoperto che sua figlia è scappata con i suoi averi, ed infuriato ha addirittura svegliato il doge e perquisito la nave di Bassanio, dove non ha trovato sua figlia, che è stata vista in gondola con Lorenzo . Solanio è preoccupato,perchè Shylock accusa Antonio di essere parte del complotto, ed Antonio ha garantito con la sua stessa carne il debito di Bassanio, inoltre si dice che una nave sia affondata nel canale di Venezia il giorno prima,e potrebbe essere una delle tre navi di Antonio.

In belmonte arriva il principe di Aragona, ed accetta anche lui le condizioni per la scelta dello scrigno. Porzia lo porta nella stanza e lo fa giurare di non rivelare quale scrigno ha scelto a nessuno, oltre che di non sposarsi più nel caso non dovesse sposarsi con Porzia per aver scelto lo scrigno sbagliato. Sceglie quello d'argento,dove trova il ritratto di uno stupido che strizza l'occhio e presenta una scritta di carta, ove è scritto:
sette volte al fuoco fui già, del par provato il senno sarà che scegliendo error non fa. V'è chi all'ombre baci da, ombra è a lui la felicità: ci son sciocchi al mondo,si sa, inargentati come questo quà. Qualunque donna tua moglie sia, la tua testa sarà la mia: or buon viaggio,vattene via.

Anche in questo caso Porzia è sollevata dalla partenza.arriva subito un messaggero,dicendo che un giovane veneziano è appena arrivato,Nerissa spera che si tratti di bassanio.

il mercante di venezia riassunto atto III

Solanio e Salerio discutono sulla diceria che Antonio ha perso anche una seconda nave. Shylock entra e si lamenta del fatto che Solanio e Salerio con la fuga di sua figlia. essi non lo negano,invece chiedono a Shylock se ha sentito parlare delle perdite di Antonio. Shylock risponde che ad Antonio conviene pagare il suo debito, poichè il mercante ebreo è disposto a fare valere il suo diritto ,di avere in cambio una libbra della sua carne.

Oltretutto Shylock è furioso con Antonio perchè crede che sia coinvolto nella fuga di Jessica. E ancora,in passato ha riso delle sue perdite,burlato dei suoi guadagni, raffreddato i suoi amici e riscaldato i suoi nemici,solo per essere un ebreo.

Entra un servo,e dice che Antonio ha mandato a chiamare i due amici . Entra anche Tubal,un servitore di Shylock incaricato di cercare Jessica. In ritorno da genova, Tubal riferisce di aver notizie della figlia ,ma di non averla potuta trovare. Shylock dice che vorrei vedere mia figlia morta ma con i gioielli addosso! vorrei che giacesse in una bara,ma che nella bara ci fossero anche i suoi ducati! A Genova ,Tubal ,ha anche sentito delle disgrazie di Antonio,che infatti ha perso anche la terza nave,e presto dichiarerà bancarotta. Shylock è esaltato dall'idea di poter far valere il suo macabro accordo, poichè Antonio non potrà renderli i suoi trecento ducati.

A belmont, Porzia dice a Bassanio di aspettare qualche giorno ,o qualche mese,prima di scegliere lo scrigno, perchè Porzia è innamorata di Bassanio (anche se lo nega) ,ed ha paura che Bassanio scelga lo scrigno sbagliato e debba così partire troppo presto . Bassanio dice che l'attesa per lui è come una tortura, tale è il suo desiderio di sposare Porzia, e così si reca subito a scegliere lo scrigno. Porzia ordina che la musica suoni ,mentre bassanio fa la sua scelta,in modo che,se dovesse sbaglaire la scelta,faccia la fine del cigno,cadendo in mezzo all'armonia. Bassanio sceglie lo scrigno di piombo, e nell'aprirlo trova il ritratto di porzia conuna scritta:
tu che scegli non l'aspetto ,abbi ogni ora un senno così schietto! sei del fato prediletto,non cercar migliore oggetto.Se di questo sei appagato,di tal sorte ormai beato,alla donna tua va a lato, perchè un bacio ti sia dato.
Bassanio va da porzia e lei offre tutti i suoi averi, inclusa se stessa. Porzia poi da a Bassanio un anello come pegno per il suo amore,dicendo di non perderlo mai. Lui promette di non smettere mai di indossarlo fino alla sua morte. Entra graziano,e dice a bassanio che anche lui è innamorato,ed ha intenzione di sposare Nerissa ,che ricambia. Bassanio è contentissimo, e approva la decisione del suo amico e di Nerissa.

Jessica, Lorenzo e Salerio arrivano a Belmont. Bassanio felice di vederli ,ma Salerio gli consegna una lettera dal mercante di Venezia (Antonio). Bassanio diventa pallido nel leggere cha A ntonio ha perso tutte le sue fortune e le sue navi,e chiede a Salerio se la lettera contiene il vero. Salerio conferma,aggiungendo che Shylock vuole una libbra di carne di Antonio. Porzia chiede a quanto ammonta il debito, e manda Bassanio da Shylock, a Venezia,per offrire Seimila ducati per distruggere il contratto. Porzia informa Graziano e Bassanio che lei e Nerissa vivranno come vedove in loro assenza. Tutti sono sono daccordo di sposarsi ,e quindi andare a Venezia per salvare Antonio. Dopo il matrimonio e la rapida partenza, Porzia e Nerissa sono preoccupati riguardo i loro nuovi mariti, e dicono a Lorenzo che stanno per andare in un monastero a pregare per i loro mariti . Dopo la partenza di Jessica e Lorenzo, Porzia manda il suo servo, baldassarre da suo cugino , il dottor Bellario , con istruzioni che baldassarre porti poi subito a padova i vestiti che bellario gli darà. Porzia quindi dice a Nerissa che stanno per travestirsi da uomini ed andare a Venezia,per aiutare i loro mariti. Nella quinta scena Lancellotto e Jessica discutono sulle colpe dei padri che ricadono sui figli, ragion per cui anche Jessica sarebbe dannata. Jessica sostiene invece che può redimersi diventando cristiana, perchè suo marito Lorenzo è cristiano. Lancellotto allora scherza sul fatto che Lorenza sia un cattivo uomo,perchè convertendo tutti gli ebrei farà crescere il prezzo del maiale, poichè gli ebrei non lo mangiano. Arriva anche Lorenzo ed ordina a Lancillotto di andare dentro e preparare la tavola per il pranzo.


il mercante di venezia riassunto atto IV

Antonio è portato di fronte al doge ed i magnati di Venezia per essere sottoposto al loro giudizio,per non aver mantenuto l'impegno nei confronti di Shylock. Il doge è preoccupato del destino di Antonio,ma non riesce a trovare una legge che possa sanare questa situazione. Shylock entra nella sala ed il doge gli dice che tutti si aspettano un gesto di clemenza da parte sua. Shylock risponde che ha giurato sul sacro sabato che prenderà la libbra di Antonio, e per averla è disposto anche a rinunciare ai tremila ducati, essendo incapace di trovara anche solo una buona ragione, per risparmiare ad Antonio una simile punizione. A questo punto arriva Bassanio,offrendo i seimila ducati offerti da Porzia per sanare la promessa di Antonio. Shylock risponde che neanche per una cifra sei volte maggiore, rinuncerebbe alla carne di Aantonio. Il doge tenta di dissuadere Shylock, che mostrando il suo contratto afferma di stare esercitando un suo diritto, e così come Shylock non ha mai chiesto che gli schiavi del cristiano vengano liberati, allo stesso modo i veneziani non devono credere che Shylock liberi Antonio. Nell'aula del tribunale entra Nerissa travestita da uomo,che consegna una lettera di Bellario, un esperto di legge di cui il doge ha stima infinita. Nella lettera vi è scritto che bellario è indisposto, ma che cede le sue funzioni ad un suo amico (Baldassarre di Roma) di impareggiabile conoscenza della legge,che conosce l'opinione di Bellario sulla questione di Antonio e Shylock,e la rafforza col suo sapere. Nerissa spiega che la persona sapiente descritta nella lettera si trova fuori dall'aula, e chiede di farla entrare. Il doge accetta,e Porzia entra travestita da Baldassarre. Porzia dice al doge che ha studiato il caso attentamente e chiede: chi è il mercante quì, e chi l'ebreo? Antonio e Shylock fanno entrambi un passo avanti; Porzia chiede ad Antonio se ammette di aver firmato il contratto. Antonio lo ammette, e Porzia allora dice che Shylock deve essere misericordioso,e dopo un discorso sulla pietà ,Porzia invita Shylock a cambiare idea ,ed accettare l'offerta di denaro che Bassanio ha portato,che peraltro equivale al doppio del prestito che Shylock aveva fatto a Bassanio, ma Shylock è irremovibile, e Porzia ammette che la legge è dalla parte di Shylock. Shylock,contento che porzia sia apparentemente dalla sua parte,afferma che 'un Daniele è venuto a giudicare,si un Daniele ' Porzia prosegue, affermando che Shylock ha ragione di volere la libbra di carne di Antonio, e quando Shylock è pronto a tagliare la carne di Antoio, Porzia gli chiede se ha un chirurgo pronto a fermare il sangue una volta che shylock abbia preso la sua libbra, shylock risponde che non era nel contratto, e che non può trovare un chirurgo. Proprio mentre Shylock stà di nuovo per tagliare la carne, Porzia dice che l'obbligazione da il permesso di tagliare la carne di Antonio, ma poichè vi è una legge a venezia che impedisce di versare il sangue di un veneziano, shylock dovrebbe riuscire a tagliare la carne senza versare sangue, il che è impossibile, pena la perdita di tutti i beni. Shylock realizza che non potra avere la sua libbra, ed accetta l'offerta fatta in precedenza. Porzia adesso invoca anche un'altra legge, ovvero che se uno straniero attenta alla vita di un veneziano, lo straniero darà metà delle sue proprietà allo stato e l'altra metà al veneziano cui ha attentato la vita. Inoltre ,la vita dello straniero è nelle mani del doge. Shylock è costretto ad inginocchiarsi nel pavimento, di fronte alla corte, ma il doge gli risparmia la vita prima ancora che Shylock proferisca parola. Inoltre Shylock viene costretto a firmare un patto in cui si dichiara cristiano,e nel quale donerà, alla sua morte,tutti i suoi averi a Lorenzo ed a Jessica. Bassanio chiede al giudice /porzia come può dimostrare la propria gratitudine per aver risolto un così complicato caso, e Porzia chiede di avere l'anello che porta al polso. Bassanio spiega che quell'anello è il suo pegno d'amore, e che in cambio è disposto a dare l'anello più costoso di Venezia,ma non può dargli quello. Porzia insiste, e Bassanio ,per non apparire ingrato, è costretto a donare il suo anello. Porzia da a Nerissa il documento che Shylock dovra firmare e col quale concede la sua eredità a Lorenzo . Porzia dice a Nerissa di portarlo a casa di Shylock e farlo firmare. In quel momento Graziano si incontra con le due donne e da l'anello a Porzia,che è sorpresa che bassanio lo abbia donato, anche Nerissa decide di mettere alla prova graziano allo stesso modo. Nerissa prende il documento e chiede a graziano di mostrarle la via per la casa di Shylock.

il mercante di venezia riassunto atto V

Lorenzo e Jessica, ancora a Belmonte,siedono ad ammirare la luna ,in un viale che conduce alla casa di porzia.rievocano le storie di Troilo e Cressida, di Piramo e Tisbe , di Didone e di Medea e di Esone p aragonandole alla loro storia d'amore. Sono interrotti dall'arrivo di Stefano, che annuncia che Porzia stà tornando a casa con Nerissa. Lancillotto arriva ed informa Lorenzo che Bassanio sta anche lui tornando ,e sarà li la mattina successiva. Lorenzo e Jessica rientrano a casa ad ascoltare della musica. Porzia e Nerissa,tornate nei loro abiti femminili,entrano nella casa. Lorenzo riconosce la voce di Porzia e va a salutarla. Lei ordina ai servi di fingere come se non fosse mai partita, e chiede a Lorenzo ed a jessica di fare lo stesso. Presto Bassanio, Graziano ed Antonio arrivano. Nerissa chiede che graziano mostri l'anello che ha dato via al commesso di porzia a Venezia,ed iniziano a discutere riguardo a questo, con graziano che si difende ,dicendo che è stata una forma di gentilezza per Antonio. Porzia interrompe la conversazione ,e chiede a Bassanio di mostrare il suo anello, che ovviamente non ha. Porzia e Nerissa allora redarguiscono i loro mariti per avere dato via gli anelli,ed anche che preferirebbero dormire con il dottore ed il suo commesso, piuttosto che con i loro infedeli mariti. Antonio assicura che ne Bassanio ne Graziano daranno via regali delle loro mogli un'altra volta. Porzia ringrazia e chiede ad antonio di dare a Bassanio un'altro anello da portare. Bassanio guarda l'anello e riconosce che è lo stesso che ha dato via. Porzia allora gli dice che il dottore è venuto a Belmonte ed ha dormito con lei. Bassanio è stupito e non sa cosa rispondere. Porzia alla fine toglie ogni dubbio e dice a Bassanio che lei e Nerissa erano il dottore e il suo assistente. Inoltre consegna ad Antonio una lettera, dove incredibilmente vi è scritto che tre delle sue navi sono rientrate piene di ricchi carichi. Nerissa infine consegna a Lorenzo il testamento che obbliga Shylock a lasciare a lui tutte le sue fortune. Tutti quindi rientrano in casa, e Porzia e Nerissa si sottopongono volontariamente ad un interrogatorio,per rispondere a tute le domande. L'opera si conclude con Graziano che solennemente promette: finchè vivo,di nient'altro mi darò tanta pena, quanto di custodire gelosamente l'anello di nerissa.

altre citazioni e aforismi dal mercante di venezia PORTIA Good sentences, and well pronounced.
buone sentenze e ben pronunciate.
NERISSA They would be better if well followed.
sarebbe meglio se alle parole seguiro i fatti.
il mercante di venezia 1.2.10-11

If to do were as easy as to know what were good to do, chapels had been churches, and poor men's cottages princes' palaces. se il fare fosse facile come sapere ciÚ che sia meglio fare,le cappelle sarebbero state palazzi ,e le case dei poveri uomini dei palazzi di principi
Merchant of Venice 1.2.12

All that glisters is not gold.non è oro tutto ciò che luccica

The world is still deceived with ornament.il mondo Ë ancora ingannato dalle apparenze.

My daughter! O my ducats! O my daughter!
Fled with a Christian! O my Christian ducats!
fuggita con un cristiano! o i miei ducati!
o mia figlia! Justice, the law, my ducats,
and my daughter! giustizia,la legge ,i miei
ducati,e mi afiglia!
il mercante di venezia2.8.15-17,

The Devil can cite Scripture for his purpose.
il diavolo puÚ citare le scritture per i suoi scopi
il mercante di venezia 1.3.96

I never did repent for doing good,
non mi sono mai pentito di fare del bene,
Nor shall not now.ne mi pento adesso.

il mercante di venezia shakespeare : monologo di shylock

He hath disgraced me, and hindered me half a million, laughed at my losses, mocked at my gains, scorned my nation, thwarted my bargains, cooled my friends, heated mine enemies, - and what's his reason? I am a Jew. Hath not a Jew eyes? hath not a Jew hands, organs, dimensions, senses, affections, passions? fed with the same food, hurt with the same weapons, subject to the same diseases, healed by the same means, warmed and cooled by the same winter and summer as a Christian is? - if you prick us do we not bleed? if you tickle us do we not laugh? if you poison us do we not die? and if you wrong us shall we not revenge? - if we are like you in the rest, we will resemble you in that.
Merchant of Venice 3.1.5

mi ha svillaneggiato,mi ha fatto andare in malora mezzo milione,ha riso alle mie perdite,schernito i miei guadagni,disprezzato il mio popolo,rovinato i miei affari, raffreddato i miei amici,infiammato i miei nemici.e per quale motivo? perchË sono ebreo. ebreo. un ebreo non ha occhi? un ebreo non ha mani,organi, membra ,sensi,affetti,passioni? non Ë nutrito dallo stesso cibo ,ferito dalle stesse armi ,soggetto alle stesse malattie,guarito dalle stesse medicine , riscaldato e raffreddato e dalla stessa estate di un cristiano? se ci pungete noi non sanguiniamo? se ci fate il solletico ,non ridiamo? se ci avvelenate non moriamo? e se ci fate un torto non dobbiamo vendicarci? se siamo come voi nel resto,somiglieremo a voi anche in quello.
shakespeare il mercante di venezia atte terzo scena prima

A Daniel come to judgement: yea a Daniel!
un daniele è venuto a giudicare! si ,un daniele!

Lovers ever run before the clock.
gli amanti arrivano semore prima del tempo!

Love is blind, and lovers cannot see
The pretty follies that themselves commit.
l'amore Ë cieco, e chi ama non puÚ vedere le
graziose follie che commette

But mercy is above this sceptred sway,
It is enthroned in the hearts of kings,
It is an attribute to God himself;
And earthly power doth then show likest God's
When mercy seasons justice.
Merchant of Venice 4.1

ma la misericordia è al di sopra di questo
potere scettrato,essa ha il suo trono nei
cuori dei re,è un attributo dello steso dio;
e il potere terreno appare più simile
quando la misericordia tempera la giustizia .
shakespeare
il mercante di venezia atto quarto scena prima

Let none presume
To wear an undeserved dignity:
O that estates, degrees, and offices,
Were not derived corruptly, and that clear honour
Were purchased by the merit of the wearer!
Merchant of Venice 2.9

nessuno presuma di indossare una dignita immeritata! oh,se le propietà,i gradi ,gli uffici non venissero guadagnati con la corruzione,e l'onore immacolato fosse acquistato col merito di chi lo indossa!
il mercante di venezia atto secondo scena nona

Truth will come to light,
murder cannot be hid long.
la verità verrà ala luce,
l'assasinio non può essere
nascosto a lungo.

Let music sound while he doth make his choice,
Then if he lose he makes a swan-like end,
Fading in music.
lasciate che la musica suoni mentre lui fa la sua scelta,
e se perde fa la fine del cigno che svanisce nella musica.


How sweet the moonlight sleeps upon this bank!
Here will we sit, and let the sounds of music
Creep in our ears - soft stillness and the night
Become the touches of sweet harmony:
Sit Jessica, - look how the floor of heaven
Is thick inlaid with patens of bright gold,
There's not the smallest orb which thou behold'st
But in his motion like an angel sings,
Still quiring to the young-eyed chÈrubins;
Such harmony is in immortal souls,
But whilst this muddy vesture of decay
Doth grossly close it in, we cannot hear it.
Merchant of Venice

con quale dolcezza il chiaro di luna dorme su questa riva! quÏ siederemo e faremo strisciare i suoni della musica nelle nostre orecchie. una soffice quiete e la notte si addicono ai tocchi dela dolce armonia. siedi jessica,guarda come il pavimento del cielo Ë intessuto fittamente di dischi d'oro luminoso; non c'Ë minimo pianeta che tu veda che nel suo giro non canti come un angelo facendo da muto coro ai cherubini dagli occhi giovani. tale armonia risiede nelle anime immortali ma fin quando crudelmente le racchiude questa fangosa veste di decadenza ,non possiamo udirla. shakespeare il mercante di venezia atto quarto scena prima








luca@shakespeareinitaly.it   icq 171783515