storia ed immagini del fiume Nilo notizie storico geografiche sul sul fiume piu' lungo del pianeta






il fiume nilo : introduzione

Il fiume nilo e' il fiume piu' lungo del mondo. Nasce a sud dell'equatore e scorre verso nord attraverando l'africa del nord-est ,fino a sfociare nel mare Mediteraneo. Ha un alunghezza di circa 6.650 kilometri ,e e bagna un'area stimata in circa 3,349,000 chilometri quadrati.

Il suo bacino comprende parte della Tanzania , il Burundi , il Rwanda ,la repubblica democratica del Congo ,il Kenya ,l'Uganda ,il Sudan del sud , l'Etiopia e l'Egitto. immagine del fiume nilo


La sua sorgente e' il fiume Kagera ,nel Burundi.Il Nilo e' formato da due principali affluenti : il Nilo Bianco e il Nilo Azzurro .Il nome nilo deriva dal greco neilos (nilus in latino) ,che probabilmente ha radice semitica nahal .

Il fatto che il Nilo ,diversamente dagli altri grandi fiumi conosciuti , scorreva da sud verso nord , ed era in piena nel periodo piu' caldo dell'anno ,era un mistero insoluto per gli antichi egizi e per i greci.

Gli antichi egizi chiamavano il fiume AR oppure AUR ,nero ,con allusione al colore dei sedimenti portati dal fiume Nilo durante l'inondazione.
Il bacino del fiume Nilo, che copre quasi un decimo dell'area del continente, e' servita come fase per l'evoluzione e decadenza di civilta' avanzate nel mondo antico. Il bacino del Nilo e' delimitato a nord dal mar Mediterraneo ,ad est dalle colline del mar Rosso e dall'altopiano dell'Etiopia; a sud dagli altopiano dell'Africa dell'est ,che comprendono il lago Vittoria ,una sorgente del Nilo; ad ovest dallo spartiacque meno definito tra i bacini del Nilo del Congo e del Chad ,fino a nord-ovest , ad includere le montagne del Sudan e il deserto libico.

La disponibilita' di acqua dal Nilo attraverso gli anni ,combinata con le alte temperature ,ha reso possibile una intensa coltivazione tra le sue rive . Il fiume Nilo e' anche una linea di trasporto vitale .






foto del fiume nilo : alle sue spalle il deserto foto del fiume nilo e del deserto che lo accompagna

Per migliaia di anni l'egitto e' stato trasformata in una enorme e florida fabbrica alimentare , ed ha permesso lo sviluppo di una civilta' avanzatissima , semplicemente sfruttando le risorse della natura : coltivando e commerciando lungo il Nilo fino al mediterraneo le numerose spezie , la frutta e le verdure . La vita e gli usi degli antichi egizi , oltre al " libro dei morti " ,sono svelati nei geroglifici e negli affreschi dei templi e delle tombe . Emergono cosi' i tratti della religione egizia ,che si nutre di astronomia ,ingegneria e feste : arte e scienza .

E' provato che 3000 anni fa si lavorava il vetro proveniente dalla sabbia , e si sta' cercando di documentare l'esistenza di vero e proprie fabbriche e rispettive fornaci per la fusione del vetro .

Decine di navi visitano ogni giorno questo fiume ,dove la pace del deserto, l'arte degli antichi egizi , il sole e i profumi rendono il soggiorno sempre gradevole . La piena del Nilo tuttavia non e' quella di sempre. Questo in seguito alla costruzione della grande diga di Aswan . Anche i templi sono stati danneggiati dalla diga, che comunque resta un'opera che sta contribuendo allo sviluppo dell'economia nel paese in maniera determinante. Circa l'83% di acqua del Nilo viene dal lago Tana ,1800 sopra il livello del mare,in Etiopia. Da oltre 5000 anni . ai nostri giorni 105 milioni di persone vivono sulle sponde del Nilo ,la maggior parte delle quali in Egitto.

 fiume nilo



il fiume nilo : piante e vita animale

Nelle aree dove non e' praticata nessuna irrigazione,possiamo dividere la vegetazione zone apprissimative ,a seconda dell'ammontare di pioggia:
la foresta pluviale tropicale si trova nella parte di nilo che scorre nel Congo ,una parte del lago Plateau ,e nel sud-ovest dell'Etiopia.

il calore e e le pioggie torrenziali producono fitte foreste con una grande varieta' di alberi e piante tropicali , tra cui ebano , banane , bambu' e caffe.

La savana , un misto di boscaglia e prati ,caratterizzata da una vegetazione sparsa di magri alberi da foglia di media altezza ed un terreno ricoperto di erba . Nelle piane sudanesi prevale un misto di sottili cespugli, alberi spinosi ed aperte praterie.quest'area e' paludosa durante la stagione delle pioggie . Qui' a vegetazione comprende papiri , piante simili al bambu' , lattughe e giacinti sudamericani.

A nord ,ad una latitudine di 10 gradi, vi e' una cintura di savana spinosa caratterizzata da piccoli alberi sparsi , rovi e ,dopo le pioggie,erbe. Verso nord le precipitazioni diminuiscono e la vegetazione divente sempre piu' rara, fino a che il paesaggio e' puntellato qua e la da piccoli alberi spinosi, principalmente di acacia , fino ad incontrare il deserto vero e proprio con scarse ed irregolari precipitazioni e nessuna vegetazione permanente ,fatta eccezione per qualche arbusto. In alcusi casi,dopo le pioggie, si puo' trovare della vegetazione su dei canali dove si accumula acua piovana ,destinati ad asciugarsi nel giro di poche settimane.

In egitto la vegetazione vicino al Nilo e' quasi interamente il risultato di irrigazione ed irrrigazione.

Nel Nilo sono state trovate numerose varieta' di pesci. di notevole importanza il pesce pertica ,il bolti (una specie di tilapia ), il barbel , molte specie di pesce-gatto , pesci con il muso a forma di elefante ed il pesce tigre , detto anche pesce leopardo. La maggior parte di queste specie ed un pesce simile alla sardina ,ed ancora tante specie che vivono nel fango, si trovano fino al lago Vittoria.

Il coccodrillo del Nilo ,trovato in numerosi punti del fiume Nilo, non e' ancora penetrato il lago del bacino superiore del Nilo. Altri rettili trovati nel bacino del Nilo sono la tartaruga dal guscio morbido, lucertole e trenta specie di serpenti, dei quali oltre la meta' sono velenosi. Gli ippopotami ,una volta comuni nell'ecosistema del Nilo ,adesso si trovano solo nella regione di al-sudd e verso il sud. Molte varieta' di pesce che si nutrivano nelle acque del Nilo ,in Egitto,durante la stagione della piena ,si sono ridotte o estinte in seguito alla costruzione della diga di Aswan. La maggior parte delle specie del Nilo sono migranti a la diga ha impedito molte specie di percorrere il loro ciclo di migrazioni verso il lago Nasser ,talvolta vitale e necessario e la sopravvivenza della specie.

il fiume nilo foto




gli abitanti nelle zone del fiume nilo

Il Nilo scorre attraverso regioni abitate da una vasta varieta' di persone, dalle popolazioni che parlano la lingua BANTU ,nella zona del lago vittoria ,agli arabi della zona del deserto del sahara e del delta del Nilo. La vasta diversita' etnica e linguistica e' rispecchiata nelle numerose relazione ecologiche tra questi popoli e il fiume. Ci sono popoli sedentari che vivono di agricoltura ,le cui terre sono bagnate dal Nilo (gli shilluk ) ,o popolazioni nomadi che portano le loro mandrie seguendo la piena del Nilo ( Dinka e Nuer ).
Forse in nessun luogo al mondo la relazione tra persone e fiume e' cosi' intensa come nelle pianure che lambiscono il Nilo. La densita' media di popolzione nelle parti coltivate e' piu' di oltre mille e duecento abitanti per chilmetro quadrato . Questa grande popolazione ,composta principalmente da contadini ( fellahin ) ,puo' sopravvivere solo facendo un attento uso dell'acqua e delle terre disponibili.
immagini e foto  del fiume nilo










luca@shakespeareinitaly.it   icq 171783515

A cura di Luca Airi