immagini,foto e storia delle piramidi e della sfinge

foto ed immagini della più grande piramide d'egitto e della sfinge.
notizie sulle tecniche costruttive delle piramidi di giza e sulla barca solare.

La Sfinge

e' una grande statua dalla testa umana e il corpo di leone . si dice che sia stata costruita nell’epoca di Chefren, di cui riprodurrebbe il volto, o che risalga addirittura al 10.500 a.c. secondo alcuni astronomi La Sfinge ha la forma della costellazione del Leone e il sole sorgeva nella costellazione del leone nell’anno 10.500. quindi nel giorno dell’equinozio di primavera dell'anno 10500, la Sfinge, guardando, verso est, vide sorgere, insieme al sole, se stessa. il dilemma della costruzione delle piramidi e' tuttora irrisolto , non si riesce a dimostrare con quali mezzi siano stati sollevati e trasportati gli enormi pezzi di granito . le piramidi sono parte di un complesso sepolcrale e religioso di 3 faraoni della III dinastia, Cheope, Chefren e micerino . la foto a lato ritrae la piramide di chefren

piramidi e sfinge

storia della grande
piramide di giza

la grande piramide di giza (chiamata anche la piramide del re khufù e piramide di cheope) è la più e imponente delle piramidi nella necropoli di giza,ed è la sola delle sette meraviglie del mondo antico ad essere sopravissuta fino ai giorni nostri ,anche se priva del bianco rivestimento di calcare che in origine la rendeva liscia e perfettamente geometrica. tale rivestimento è ceduto nel 1301 a causa di un fortissimo terremoto,ed i suoi resti usati per la costruzione del cairo. si ritiene che la piramide fu costruita come tomba per il faraone khufu (in greco cheope) ,della quarta dinastia egiziana.i lavori per la costruzione durarono circa venti anni,e terminarono intorno al 2540 avanti cristo.è stata la struttura piùalta al mondo per circa 3800 anni.sono conosciute tre camere all'interno della piramide.la camera più bassa è ricavata nelle fondamenta sopra il quale la piramide fu costruita; le cosidette camera del re e camera della regina sono più in alto.
piramidi e sfinge

immagini e foto: la piramide di cheope

1: camera del re
2 Camera della regina
3 camera sotterranea
4 passaggio discendente
5 cunicolo (probabilmente scavato dai predatori)
6 passaggio ascendente
7 grande galleria
8 cunicoli
 

immagine della piramide di cheope
foto delle piramide di giza

immagine con ricostruzione del complesso archeologico di giza

la grande piramide di cheope

è la parte principale di un complesso di cui facevano parte i due templi funerari (sempre in onore di cheope) ,uno vicino alla piramide ed uno vicino al nilo,tre piramidi più piccole per la moglie del faraone,una piramide satellite ,un passaggio sopraelevato che collegava i due templi,inoltre vi erano delle grandi tombe dette mastaba ,che contenevano i nobili.una delle piccolepiramidi contiene la tomba della regina Hetepheres ,scoperta nel 1925,sorella e moglie di sneferue madre di cheope.vi era una cittàper i lavoratori di giza,che includeva un cimitero,forni,una fabbrica di birra .poche centinaia a sud est della grande piramide giace la leggermente più piccola piramide di chefren,uno dei successori di cheope,che è ritenuto essere ilcostruttore della sfinge,proseguendo per alcune centinaia di metri vi è anche la piramide di micerino(successore di chefren),che la più piccola delle tre . nelmaggio del 1954,quarantuno blocchi .

la più grande piramide d'egitto è alta 136,86 metri (in origine er quasi undici metri più alta ),ed ha una base di 230,38 x 230,38 metri,per una superficie di oltre 53 mila metri quadrati.
la grande piramide è fatta di oltre due milioni e trecentomila blocchi di pietra calcarea,estratte da una cava vicina.le più grandi pietre in granito, trovate nella piramide (nella camera del re) ,pesano dalle venticinque alle ottanta tonnellate,e furono trasportate per più di cinquecento miglia, da aswan,tramite delle barche che percorrevano il nilo.
la costruzione delle piramidi è fonte inesauribile di dibattito,in particolar modo sulle tecniche costruttive utilizzate (inspiegabile con le tecniche allora conosciute il poter sollevare simili massi),sulla manodopera (si è sempre ritenuto che si erano usati una quantita enorme di schiavi ,mentre le teorie più moderne ipotizzano quache migliaio di lavoratori specializzati e pagati,consapevoli e coinvolti nel progetto ,e ben pagati),inoltre lo stesso scopo della costruzione della piramide è ancore fonte di dibattito,perchè alcuni non accettano la funzione di tomba del faraone.

la grande piramide è la sola piramide conosciuta a contenere sia passaggi ascendenti che discendenti.ci sono tre camere conosciute dentro la piramide di cheope.sonosistemate centralmente ,o nell'asse verticale della piramide.dall'ingresso,un corridoio di diciotto metri conduce verso il basso e si divide in due direzioni .una conduce alla camera più bassa,rimasta incompiuta.questa camera,che è quella ricavata nella roccia sopra il quale la piramide stessa è costruita ,è la più larga delle tre.l'altro passaggio conduce alla grande galleria (lunga quarantanove metri),che a sua volta si divide.un tunnel conduce all acamera della reina.la grande galleria presenta delle cavità (la cui funzione p tuttora sconosciuta)spaziate ad intervalli regolari .una anticamera conduce,attaverso la grande galleria,alla camera del re.

oggii turisti entranonella grande piramide attraverso un tunnel scavato dalcaliffo al-ma'mum ed i suoi uomini ,nell'820 avanti cristo. il tunnel continua per circa trenta metri,fino a raggiungere un passaggio discendente ,che a quel tempo era stato trovato bloccato da una serie di tappi ingranito.incapaci di rimuovere il granito,gli uomini scavarono attorno i tappi,scoprendo inquesto modo anche il passaggio discendente che conduce alla grande galleria ed alle camere,che però furono trovate vuote.l'ingresso originale,sconosciuto allora,puòessere visto oggi parecchi metri sopra l'ingresso forzato,ed anche esso era stato tappato col granito.

altre immagini e foto delle piramidi e della sfinge

la barca solare

il 1954 ,nelle vicinanze della grande piramide di cheope,fu fatta una scoperta eccezionale.una imbarcazione,in eccellente stato di conservazione e costruita in legno e lunga circa quarantatrè metri, equipaggiata dicinque remi per ciascun lato e due a poppa,che servivano per cambiarela direzione di navigazione.si ritiene che questa barca sia servita per trasportare cheope verso la tomba.l'imbarcazione è chiamata barca solare perchè secondo la religione degli antichi egizi l'anima del faraone veniva condotta in cielo ,al fine di ricongiungersi con il dio sole, proprio tramite questa barca.
la barca solare di cheope è una delle imbarcazionpiù antiche della storia, e fu rinvenuta in una buca sul lato sud della piramide di cheope,dentro una camera sigillata in maniera ermetica ,e scomposta in 1224 pezzi,il cui legno è giunto fino a noi praticamente intatto a distanza di 4600 anni.la sua ricostruzione ha richiesto ben 13 anni di lavoro.la barca solare si può ammirare in un museo creato allo scopo di ospitare la barca nel 1982.
gli studiosi stanno cercando di capire quale fosse la funzione religiosa di questa barca ,e per quale motivo vicino alla barca solare che vediamo nella immagine a lato ,sia stata rinvenuta una'altra barca simile (che purtroppo non è stata recuperata a causa del suo pessimo stato di conservazione).un'altra domanda a cui si stà cercando una risposta è sul motivo per cui la barca è stata smontata in 1224 pezzi e non è stata seppellita intera.
foto della barca solare

foto della barca solare di cheope

la sfinge

la sfinge di giza è senza dubbio la più grande statua inpietra mai costruita al mondo .il suo nome è sinonimo di mistero.la sfinge raffigura un corpo di leone avente una testa di uomo ,e la sua funzione è quella diguardiana delle piramidi ,ed è posizionata inmodo che tutte le mattine vede il sole sorgere di fronte ai suoi occhi. come riportato sopra sidice che sia stata costruita da chefren,perchè una statua di chefren ,custodita al museo egizio,le è somigliante.questa teoria è accettata quasi unanimemente dagli egittologi,anche senon mancano nuove teorie,come quella dello statunitense ,John Anthony west, scrittore ed egittologo autodidatta, che avvalendosi di personale della polizia specializzato in ritratti e identikit,ipotizza che il volto dela sfinge non appartengaa chefren,e che la sfinge sia li parecchi millenni prima delle piramidi;questa affascinante teoria si basa sull'ipotesiche il volto della sfinge presenta dei deterioramenti dovuti alla pioggia.se così fosse,questo può solo significare che la sfinge è li da una età compresa tra il 5000 e il 10000 avanti cristo,all'epoca cioè di transizione tra l'ultima era glaciale e la moderna erainterglaciale.
immagine della sfinge

foto della sfinge

le piramidi e la vita utraterrena

per gli egiziani ogni essere vivente era formato da cinque elementi: l' ombra ,doppio immateriale di ogni forma che ogni umano assumeva nel corso della vita ,l'akh , il ka ,il ba e il nome.

akh

e' un principio solare,l'unico elemento luminoso che consente al defunto l'accesso alle stello al momento del passaggio nell'aldila' : e' la forma in cui si manifesta la potenza degli dei e dei morti,il loro spirito.

>ka

e' la forza vitale che ogni essere possiede ; si moltiplica a seconda della potenza di colui che ne e' il possessore; ra ,ad esempio,ha ben quattrodici kau, e deve essere alimentata per conservare la propria efficacia. questa forza del ka permette al corpo ,se conveniententemente preparato,di trionfare sulla morte ,di riprendere una vita simile a quella che conduceva sulla terra. il ka,per esistere, necessita di un supporto materiale,di un nutrimento : percio' ben presto si comincio a costruire dei sostituti per il corpo umano, purtroppo soggetto alla degradazione ,i quali sono le figure rappresentate neo disegni e nelle sculture del defunto. esse venivano collocate in un punto preciso della tomba reale , il serdab . tale pratica ,in origine riservata ai sovrani ,venne presto adottata dai cittadini.

il ba

il ba e' a sua volta un principio immateriale , portatore della potenza di chi lo possiede,sia esso Dio ,defunto o vivente. e' una sorta di doppio dell'individuo ,indipendente dal corpo - viene rappresentato come un uccello a testa umana che abbandonava la spoglia mortale al momento del trapasso ,per poi ricongiungersi dopo la mummificazione - un alter ego con cui l'uomo puo' dialogare ,tradotto impropriamente con il termine anima.

il nome

e' una seconda creazione dell'individuo,innanzitutto al momento della nascita,quando dalla madre viene imposto al neonato un appellativo che ne esprime la sua natura, sia il destino che ella gli augura, ma anche ogni volta che viene promunciato. questa fede nella virtu' creatrice del verbo determima tutto il comportamento degli egiziani rispetto alla morte : infatti nominare una persona o una cosa equivale equivale a farla esistere al di la' della scomparsa fisica.
anubi
le piramidi di giza

le piramidi di giza

le decorazioni delle piramidi egizie

le scene riprodotte nelle tombe sono una fonte preziosa per la conoscenza della vita economica dell'antico egitto,ed anche di diversi aspetti della sua vita sociale,in una certa misura . ci danno anche informazioni sugli usi e i costumi funerari ,e ci accorgiamo ,in primo luogo , che mentre il sovrano sale al cielo ,il destino riservato al comune mortale e' quello di rimanere ad abitare nella propria tomba,ove godra' postuma del tutto simile alla vita terrena. l'integrazione del defunto nel mondo divino e' garantita dalla vicinaza al dio ,ossia al sovrano ,resa concreta dalla disposizione delle tombe nella necropoli,tutte raccolte intorno alla sepoltura regale.per questo il re e' presente ovunque nella tomba : egli concede infatti ,innanzitutto ,il terreno per la costruzione entro il proprio territorio funerario ; regala poi al proprietario della tomba i principali elementi dell'architettura quali il sarcofago ,la tavola offertoria e la falsaporta e,inoltre,entra continuamente nella narrazione della vita di costui : il defunto ,infatti,dipende totalmente dal sovrano per la sopravvivenza post mortem.
il mondo racchiuso nel sepolcro,con tutta la serie di accorgimenti miranti a moltiplicare i supporti per l'anima ,quali statue e teste di ricambio ,i testi religiosi e le raffigurazioni della vita quotidiana e dei funerali,costituisce una immagine dell'universo ridotta alla realta' terrestre.
i temi decorativi evolvono nei particolari col passare del tempo,ma restano imperniati sulle realta' essenziali concernenti il morto.atteaverso essi si seguono tutte le tappe della vita umana : dagli episodi quotidiani all'ultimo atto dell'esistenza,con le scene che raffigurano il trasporto all'ultima dimora e l'ingresso nell'eternita' . vi si asssiste al compianto sul cadavere, manifestazione segnata dai gesti eterni delle lamentatrici che,dal tempo in cui iside e nefti piangevano la morte di osiride fino ai giorni nostri,ripetono instancabilmente gemiti e pianti nati dal dolore della dipartita di un essere amato.poi il corpo,sempre accompagnato dalle prefiche ,e' trasportato in una barca coperta da un baldacchino al luogo dove si praticava l'imbalsamazione,posto la protezione di anubi. anubi ,in inglese anubis , e' il cmpito di proteggere la terra sacra intorno alla necropoli ,e di accompagnare il ba innanzi al tribunale degli dei ,illuminando il cammino con la luce lunare,che anubi tiene nel palmo della sua mano.
anubis

il libro dei morti

nel libro dei morti vi sono delle formule magico religiose che hanno lo scopo di garantire protezione al defunto ,e aiutarlo a compiere il suo viaggio nell'all'adila' ,ritenuto pericolso e pieno di difficolta' da superare.
nel libro dei morti troviamo dei racconti riguardo il viaggio notturno del dio sole ,impegnato a combattere le forze delle tenebre ,la piu' potente delle quali il serpente apofi , che tentano di impedire che il sole risorga al mattino . cora, il ibro dei morti serviva a preparare una testimonianza sul comportamento in vita del defunto, chiamato a rispondere della sua condotta di fronte ad osiride. il papiro era collocato nella tomba ,altre volte nel sarcofago ,con gli altri elementi del corredo funebre quali tesori ,statue,suppelletili e quant'altro veniva ritenuto adatto al viaggio dell'anima nell'aldila' . in origine i testi venivano disegnati sulle pareti della camera sepolcrale . in seguito, nel medio regno, tali formule venivano dipinte nel sarcofago ,e dalla diciottesima dinastia venne introdotto l'uso del papiro. grazie a tali raffigurazioni ai giorni nostri si sanno innumerevoli cose sul culto dei morti .
il libro dei morti veniva anche chiamato libro del ritorno nel giorno ,e contiene innumerevoli detti, formule, epitaffi ,formule magiche ,reperite dai sarcofagi e dalle piramidi ,e nelle tombe . se ne trova ampia testimonianza nelle tombe della valle del re del periodo di ramesse.
il libro dei morti

gli dei egizi

alla base della religione egizia vi e' il sole , che tutto crea , avendo come materia prima l'acqua del nilo ,in particolare l'acqua della piena che ogni anno inonda la terra fertile dell'egitto. la primordiale massa liquida e senza forma e' detta NUN , che possiamo paragonare al CAOS . il caos non e' sempre un elemento negativo , semplicemente e' una massa che non e0 stata creata ,che non ha in se i semi dell vita. il nun esiste anche dopo la creazione , destinato a trovare la sua collocazione nell'universo nel momento l'equilibrio che si e' venuto a creare nel mondo dovesse venir meno. all'interno del nun esistono forze negative che non si trovano in armonia con il resto dell'universo ,nonche' le anime di morti rimasti senza sepoltura e anche le anime dei bambini nati morti . e' dal nun che e' sorto il sole per la prima volta , il dio creatore che ha creato anche se stesso , e che veniva rappresentato tramite uno scarabeo . il dio sole ,detto RA crea ,dopo se stesso , il secco e l'umido ,e dall'unione di questi opposti moderati nasce una coppia : il cielo e la terra ,ovvero nut e geb . il cielo e la terra generano due coppie di figli : ISIDE E OSIRIDE , SETH E NEFTI . iside e osiride sono una coppia fertile ,la seconda non puo' procreare . iside e osiride ,inoltre, sono la prima coppia reale egiziana .
seth, invidioso di suo fratello , lo uccide per insidiarsi sul trono d'egitto.
la fedelissima sposa di osiride ,iside, chiede aiuto a sua sorella nefti al fine di ricomporre il corpo di osiride. il dio ANUBI ,avente le sembianze di uno sciacallo ( nato dalla relazione extraconiugale tra osiride e nefti) va in soccorso delle due sorelle e le aiuta ad imbalsamare osiride . dopo l amorte di osiride, inoltre, iside genera un figlio del definto re ,e lo chiamera' HORO .
lo stesso nome del dio falco di edfu . horo ,appena nato ,viene protetto dal nilo, che lo sottrae alal furia di seth ,e quando diventa adulto reclama agli dei l'eredita' di suo padre ,che la concedono.

l'occhio di ra

fino ad ora il cosmo e' abitato soltanto da dei ,vediamo adesso come in questo contesto di creazione dell'universo elaborato ad heliopolis ,una antica santa che oggi e' diventata un quartiere del cairo .si narra che il sole ,duante un combattimento , ha perso uno dei suoi occhi ,e manda a cercarlo due dei suoi figli , sho e tefnut .
passato un certo lasso di tempo i due figli ancora non tornano e ra ,ormai rassegnato ,decide di sostituire l'occhio perso con un'altro occhio. i due figlio poi rientrano portando con se l'occhio perduto che,vedendo il suo posto occupato ,inizia a versare lacrime su lacrime : da queste lacrime viene generata la specie umana . per rimediare ra trasforma il suo vecchio occhio in un cobra e lo depone sulla sua fronte ,con il compito di sterminare ,tramite dei fulmini, i suoi nemici. alla storia dell'occhio di ra si riconduce anche la nascita della luna ,secondo occhio di ra oppure occhio sano di horo ,che lo perse durante una battaglia con seth per la conquista del trono del regno d'egitto ; toth restituisce l'occhio perduto a horo ,e da questo momento l'occhio diviene il simbolo della integrita' fisica, e sempre piu' spesso disegnato nei sarcofagi dei defunti ,in segno di augurio che il corpo venga preservato ed usato anche nel regno dei defunti.
ad un certo punto della storia ,gli uomini si ribellano al dio ra che per punirli decide di sterminare l'intero genere umano . a tal fine invia sulla terra l'occhio di ra ,che si incarna nella dea athor, portatrice agli uomini dell'ira divina. athor uccide meta' del genere umano durante il suo primo giorno sulla terra ,quindi si addormenta ,per riposarsi e sterminare l'altra meta' il giorno successivo.
ra si impietosice ,e decide di perdonare l'altra meta',e versa della birra nel fiume nilo. al suo risveglio hathor beve l'acqua del nilo e ,ubriacandosi ,muore. ra abbandona la terra , stanco della condotta degli umani , a lascia al suo posto toth ed i serpenti .
il dio sole ra

occhio di ra


forse ti interessa anche :
il tempio di abu simbel